News

IMPACT Sardegna: al via la prima edizione nella città di Sassari

Di Stefano Sanna

Al via la prima edizione nella città di Sassari del Corso Impact Sardegna dal titolo “Territori, connessioni e innovazione”, realizzato dalla Scuola di Politiche in collaborazione con l’Università degli studi di Sassari e con il sostegno della Fondazione di Sardegna.

Ad introdurre il primo incontro è stata la Presidente della Scuola di Politiche Prof.ssa Carla Bassu, che dopo aver accolto gli studenti e le studentesse, ha posto l’accento sugli obiettivi della Scuola e del progetto: un’opportunità di studio, di formazione e soprattutto di network, rivolta ai giovani che hanno a cuore le politiche; infine, augurando a tutte e tutti di vivere al meglio questa esperienza, ha invitato i partecipanti a mettersi in gioco ed interagire tra loro e con i relatori.

Durante la prima lezione, gli studenti e le studentesse hanno avuto l’opportunità di ascoltare Pier Giuseppe Canu, Presidente della Confcommercio di Sassari. Dopo una breve illustrazione del suo personale percorso formativo e professionale, si è soffermato sul ruolo della Confcommercio e degli enti con cui collabora, come ad esempio la Camera di Commercio, e sul contesto nel quale questa entità opera.

Nello specifico, l’intervento del Presidente ha come focus principale “Le sfide del commercio nell’isola”, ed è proprio da qui che si è acceso il dibattito sui punti di forza e di debolezza del sistema economico isolano e sassarese. In particolare, si è discusso sul ruolo e l’importanza della collaborazione tra sistema economico e Università degli studi di Sassari, sulla necessità di promuovere iniziative culturali e orientate ai giovani, del ruolo dei CCN (Centri Commerciali Naturali), iniziative che hanno un impatto reale sul tessuto cittadino. Mentre, un’analisi sul tessuto regionale ha fatto emergere una discussione sui temi dell’Insularità, della gestione di Porti e Aeroporti e dello spopolamento dell’isola.

Durante il secondo intervento, il Prof. Carmelo Petraglia, economista dello SVIMEZ, ha illustrato un’analisi, supportata dai dati, sulla situazione economica e demografica del Mezzogiorno nel periodo pre e post pandemia, e come questo stia utilizzando i fondi PNRR e i Fondi di Coesione. Il focus è stato posto sulle divergenze territoriali italiane, la fuga delle competenze dai nostri territori e sulla produttività.

La seconda parte dell’intervento è stata focalizzata sul coordinamento che i Fondi PNRR e i Fondi di Coesione devono avere per evitare disallineamenti e sovrapposizioni fra i progetti finanziati, e su quali macro-tematiche occorre sviluppare una progettazione.

A termine l’intervento del Prof. Petraglia gli studenti e le studentesse hanno posto delle domande sull’utilizzo dei Fondi PNRR in Sardegna.

La prima lezione del Corso Impact Sassari si conclude, e ci si dà appuntamento per il 20 e 21 ottobre con il secondo incontro.

 

Menu